Skip to Content

Dennis Hopper chi era l’attore di Easy Rider, film cult di fine anni sessanta

Dennis Hopper, celebre attore hollywoodiano noto per il film cult Easy Rider, da lui stesso interpretato e diretto, uscito nel 1969, divenuto uno dei migliori film del cinema americano. Ribelle, ha vissuto una vita piena di eccessi e sopra le righe.

Andiamo alla scoperta di questa leggenda dello star system, simbolo indiscusso dell’anticonformismo di un’epoca e della controcultura degli anni settanta.

Dennis Hopper
Dennis Hopper

Dennis Hopper chi era?

Se siete amanti del cinema d’autore e di produzioni di grande spessore, girati da registi di primo piano ed interpretati da stelle del firmamento Hollywoodiano, siete nel posto giusto, perché il protagonista del nostro articolo odierno è stato parte integrante di questo mondo così affascinante.

L’attore Dennis Hopper, uno dei più iconici del dopoguerra, ha preso parte ad alcuni dei film più importanti della storia del cinema, dei veri e propri cult movie.

Personaggio anticonformista e libertino, è stato definito il giovane ribelle.

Pioniere della storica stagione hippy e antiautoritaria statunitense, che ha imperversato negli anni sessanta. Noto soprattutto per aver rivestito ruoli di personaggi ribelli, mentalmente disturbati e borderline.

Durante la sua attività artistica, ha vinto premi e riconoscimenti nei più prestigiosi festival come quello di Cannes e il Festival Internazionale del Cinema di Venezia.

Ha ottenuto diverse nomination all’Academy Awards e si è aggiudicato un Primetime Emmy Award e due Golden Globe. Ha inoltre ottenuto una nomination agli Oscar per la migliore sceneggiatura originale e una in veste di miglior attore non protagonista.

Dennis Hopper era un personaggio unico e fuori dagli schemi, o si ama o si odia. Ha vissuto una vita di eccessi e provocazioni.

È caduto e si è rialzato parecchie volte, rimanendo sempre se stesso. Nonostante la sua sregolatezza, ha stretto amicizie con personaggi del gotha dell’arte, della politica e del cinema, come James Dean, con cui ha lavorato in diversi film con Dennis Hopper; i miti della pop art Andy Warhol e Roy Lichtenstein; Martin Luther King, Marlon Brando e il famoso trombettista Miles Davis.

Attivo anche come regista, è stato un grande collezionista d’arte moderna e contemporanea, entrando addirittura nella lista dei 100 più importanti del mondo.

Recentemente la Cinematheque Francaise di Parigi lo ha omaggiato con una retrospettiva.

Continuate a leggere questo nostro interessante approfondimento, dove analizzeremo la vita privata e la straordinaria carriera di questo mito del cinema internazionale.

Dennis Hopper biografia

Dennis Lee Hopper è nato a Dodge City (Kansas), il 17 maggio del 1936 ed è scomparso a Los Angeles, a causa delle conseguenze di un cancro alla prostata, il 29 maggio del 2010.

È sepolto nel Jesus Nazareno Cemetery di Ranchos de Taos, nel Nuovo Messico.

I suoi genitori erano Marjorie Mae e Jay Millard Hopper. Aveva due fratelli di nome Marvin e David.

Da giovane ha frequentato dei corsi d’arte al Kansas City Art Institute. Dopodiché ha frequentato la Helix High School di La Mesa e ha inoltre studiato all’Old Globe Theatre di San Diego e all’Actors Studio di New York.

Era amico del grande attore Vincent Price, che lo ha influenzato molto nell’intraprendere la carriera della recitazione.

Dennis Hopper età, segno zodiacale

L’età del regista e attore al momento della sua dipartita era di 74 anni e il suo segno astrologico era quello del Toro.

Dennis Hopper
Dennis Hopper

L’altezza e il peso di Dennis Hopper erano rispettivamente di 175 cm e di circa 70 kg.

Dennis Hopper mogli e figli

Si è sposato ben cinque volte, con Brooke Hayward dal 1961 al 1969, con cui ha avuto una figlia, Marin.

Nel 1970 con Michelle Phillips, matrimonio durato solo pochi mesi.

La terza volta con Daria Halprin, dal 1972 al 1976, con cui ha messo al mondo nel 1972 Ruthanna.

Katherine LaNasa è stata la quarta moglie di Dennis Hopper, dal 1989 al 1992, con cui ha concepito nel 1990 il figlio Henry.

E infine Victoria Duffy, dal 1996 al 2010, con cui ha avuto la quarta figlia Galen Grier, nata nel 2003.

Carriera

In veste di regista ha diretto capolavori assoluti come Easy Rider del 1969, con protagonisti miti del cinema come Peter Fonda e Jack Nicholson; Snack bar blues del 1981; Colors girato nel 1987 e The Hot Spot – Il posto caldo del 1990.

In qualità di attore, tra le sue interpretazioni più importanti, oltre al già citato Easy Rider, possiamo annoverare: L’amico americano di Wim Wenders; l’altro cult movie del 1979, Apocalypse Now diretto da Francis Ford Coppola; Velluto blu di David Lynch; Non aprite quella porta 2 girato da Tobe Hooper e Colpo vincente entrambi usciti nel 1986; Il cuore nero di Paris Trout di Stephen Gyllenhaal e Una vita al massimo girato nel 1993 da Tony Scott.

Memorabile anche il villain interpretato in Speed, dove ha lavorato con Keanu Reeves e Sandra Bullock e il ruolo principale in Waterworld, kolossal post apocalittico del 1995, al fianco di Kevin Costner.

Lo abbiamo visto inoltre nel film Basquiat del 1996; Space Truckers di Stuart Gordon e Blackout girato nel 1997 da Abel Ferrara.

Dennis Hopper
Dennis Hopper

Negli anni 2000 ha preso parte alle pellicole La terra dei morti viventi di George A. Romero; Palermo Shooting diretto da Wim Wenders; Lezioni d’amore di Isabel Coixet e Sleepwalking girato da Bill Maher, nelle sale nel 2008.

Ha partecipato inoltre a parecchie serie televisive e film TV di grande successo.

Instagram

Sui social non c’è nessun profilo in merito al leggendario regista e attore protagonista di Easy Rider, film cult del 1969.

Perciò non troverete nessuna pagina di Dennis Hopper Instagram.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA