Skip to Content

Diego Armando Maradona Jr. chi è il figlio del Pibe de Oro, madre, moglie, figli, Instagram

  • Nome e Cognome: Diego Armando Maradona Jr.
  • Professione: Calciatore 
  • Nato il: 20 Settembre 1986 
  • Età:  37 Anni 
  • Nato a: Napoli 
  • Segno zodiacale:  Vergine 
  • Altezza:  167 Cm circa 
  • Peso: 64 Kg circa 
  • Segui su Instagram: @diegomaradonajunior
Diego Armando Maradona Jr. (Fonte: Instagram)

Diego Armando Maradona Jr. Chi è?

Diego Armando Maradona Jr. è il primogenito del compianto Pibe de oro, nato da una relazione clandestina tra quest’ultimo e Cristina Sinagra proprio durante la permanenza del campione argentino alle pendici del Vesuvio nel SSC Napoli.

Scopriamo qualcosa di più su Diego Jr.

Biografia e Lavoro di Diego Armando Maradona Jr.

Nasce a Napoli il 20 settembre 1986 sotto il segno della Vergine.

Vista la clandestinità della storia intercorsa tra sua madre ed il 10 argentino del Napoli, Diego Armando Maradona Jr. inizialmente non viene riconosciuto dal padre e prende il cognome di sua madre Cristina Sinagra.

Proprio la madre cominciò poi una battaglia legale per il riconoscimento del figlio che terminò con una sentenza del Tribunale del 1993 nella quale veniva riconosciuta la paternità di Maradona.

Perché Diego Jr. incontri suo padre saranno però necessari dieci anni, il primo incontro tra i due avviene infatti a Fiuggi nel 2003 durante un torneo di golf.

Soltanto nel 2007 Diego Jr. viene ufficialmente riconosciuto da suo padre, ponendo fine a tensioni che duravano da più di un decennio.

Diego Jr. fin da bambino era desideroso di seguire le orme del padre nel mondo del calcio, nonostante un inizio promettente Diego Jr non riuscirà mai a sfondare.

Nel 1997 viene tesserato proprio dal Napoli, la squadra che suo padre aveva reso grande, dove fa la trafila delle giovanili senza mai arrivare in prima squadra, la sua avventura con la squadra partenopea si interrompe a causa del fallimento della società, Diego Jr passa quindi al Genoa.

Neanche l’avventura ligure fu particolarmente felice tanto che, nel 2005, fu ceduto al Cervia, club che militava in Eccellenza.

Proprio in quel periodo Diego Jr ottenne notorietà poiché il Cervia era protagonista del reality show Campioni il sogno che raccontava l’avventura della squadra guidata da Ciccio Graziani.

Dopo l’esperienza col Cervia conclusasi presto a causa di un infortunio, Diego Jr continua a giocare in categorie amatoriali, in particolare frequenta l’Eccellenza campana, passa dal Quarto con cui raggiunge la promozione in serie D, alla Boys Caivanese.

L’ultima grossa occasione gli viene data dalla Juve Stabia, la squadra deciderà poi di non tesserarlo dopo un periodo di prova.

In contemporanea con l’attività nel calcio amatoriale Diego Jr. si dedica anche al Beach Soccer, ottenendo un successo maggiore rispetto a quello ottenuto nel mondo del calcio.

Nel 2009 infatti vince il campionato con il Napoli Beach Soccer.

Precedentemente, nel 2008, viene anche convocato dalla nazionale italiana di Beach Soccer per le qualificazioni ai mondiali.

Con la nazionale disputerà diversi match con discreti risultati.

Dopo aver lasciato il Napoli Beach Soccer si trasferisce prima alla Lazio poi al Catania, dove si aggiudica la supercoppa italiana, ed infine ritorna a Napoli dove nel 2020 decide di annunciare il ritiro dal beach soccer.

Durante tutta la sua carriera nel Beach Soccer Diego Jr ha comunque continuato a militare in alcuni club di calcio amatoriale dell’hinterland napoletano.

Vita Sentimentale di Diego Armando Maradona Jr

Diego Jr è sposato con Nunzia Pennino, su di lei si hanno poche informazioni.

La coppia ha due figli, il primo nato nel 2018 si chiama Diego Matias, mentre la secondogenita nata nel 2019 porta il nome di India Nicole

Curiosità

Il figlio di Armando Maradona è molto attivo sui social, il suo profilo Instagram Diego Armando Maradona Jr. conta più di 439 mila followers. Scorrendo il suo profilo è facile imbattersi in scatti che lo ritraggono con suo padre al quale Diego Jr era molto legato.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA