Skip to Content

Filippo Tortu chi è il secondo italiano più veloce nei 200 metri dopo Pietro Mennea, famiglia, medaglie, Instagram

Filippo Tortu è un celebre velocista e sprinter italiano che nonostante la sua giovane età è già riuscito a conquistare diversi premi e ha superato record di categoria che lo hanno portato ad occupare un posto privilegiato nell’olimpo degli atleti più importanti di questo sport.

Facciamo la conoscenza di questo incredibile sprinter azzurro, asso della velocità, nell’articolo di oggi. Restate sintonizzati!

Filippo Tortu
Filippo Tortu (Fonte: Instagram)

Filippo Tortu chi è?

È apparso sulla copertina del primo numero del 2024 della Gazzetta dello Sport intitolato Filippo Tortu scatto di stile, nota testata per cui il ragazzo d’oro, come viene spesso definito, ha rilasciato un’intervista dove si racconta in prima persona, non come l’eccesso atleta che porta in alto il nome dell’Italia, bensì parla di se stesso quando non è sulla pista, descrivendo il suo carattere e quello che lo fa stare bene.

Filippo Tortu
Filippo Tortu (Fonte: Instagram)

Campione olimpico e vicecampione mondiale 4×100, lo sprinter azzurro è un insieme di giovinezza, tenacità, determinazione e velocità.

Filippo Tortu biografia

Ha origini sarde grazie al padre di Filippo Tortu, Salvino, proveniente da Tempio Pausania e lombarde per via della madre Paola Confalonieri, originaria di San Colombano al Lambro.

Nasce a Milano il 15 giugno del 1998 e cresce in un paesino situato in Carate Brianza, chiamato Costa Lambro.

Nel suo sangue corre il gene atletico, sia il nonno paterno Giacomo che il padre e il fratello più grande, che ha preso il nome del capostipite della famiglia, ovvero il nonno, sono tutti velocisti.

Avendo questo solido background alle spalle, inizia ad otto anni a praticare atletica leggera, correva l’anno 2006, presso la Polisportiva Besanese nel comune di Besana in Brianza.

Quindi Filippo Tortu non poteva che diventare anch’esso un asso dell’atletica leggera, specialità in cui eccelle tuttora, crescendo in una famiglia di velocisti.

Dopo essersi diplomato al Liceo Scientifico, alla carriera sportiva affianca gli studi in Impresa e Management presso la prestigiosa Università Luiss di Roma.

Filippo Tortu età, segno zodiacale

L’età del velocista azzurro è quindi di 25 anni compiuti. Lo sprinter lombardo è nato sotto il segno dei Gemelli.

Filippo Tortu
Filippo Tortu (Fonte: Instagram)

In merito all’argomento Filippo Tortu altezza peso, sappiamo che la statura dell’atleta italiano è di 187 cm per una massa corporea di circa 77 chili.

Filippo Tortu fidanzata

Fino a qualche tempo fa si sapeva che la fidanzata di Filippo Tortu rispondeva al nome di Sofia, con cui starebbe insieme dal 2017.

Tuttavia non sappiamo se il giovane velocista azzurro sia ancora fidanzato con la suddetta donna o se per il contrario sia single, visto che sulla sua vita privata prevale un fitto velo di riservatezza.

Neanche sui social ci sono indizi in merito, in quanto l’atleta condivide post collegati a sponsorizzazioni, gare e allenamenti. Di tanto in tanto Tortu pubblica delle foto insieme a colleghi e amici ma nessuna traccia di qualche fidanzata.

Forse vuole tenere questo aspetto lontano dalle luci dei riflettori.

Carriera

Sono passati trentanove anni perché il record di Pietro Mennea registrato a Città del Messico in data 4 settembre del 1979, avendo fermato il cronometro a 10.01 secondi sui 100 metri piani, venisse abbattuto nel 2018 a Madrid da Filippo Tortu che è sfrecciato nella storia giungendo al traguardo in un tempo record di 9.99 secondi, diventando il nuovo primatista italiano nonché il terzo europeo bianco a sfidare il cronometro su quella distanza, dopo il velocista francese Christophe Lemaitre e il turco Ramil Guliyev. Primato che detiene fino al 2021 quando viene superato da Marcell Jacobs con un tempo record di 9’’94 alle Olimpiadi di Tokyo.

Filippo Tortu
Filippo Tortu (Fonte: Instagram)

Gioca nelle Fiamme Gialle e in Nazionale ha collezionato dodici presenze. Sapete chi allena Filippo Tortu? Non poteva che avere un allenatore migliore che colui che in passato ha registrato record in questa disciplina sportiva e che lo conosce come il palmo della propria mano ovvero il padre Salvino Tortu.

Lungo la sua carriera da velocista ha segnato diversi primati, ad esempio ha corso in 6’’58 in batteria dei 60 metri indoor nel 2019 e ha completato i 200 metri piani in 20’’10 nel 2022 ai Mondiali di Oregon, passando ad essere il secondo italiano più veloce di sempre in quella distanza (200 m), dopo il leggendario Mennea.

Il suo palmarès vanta cinque medaglie d’oro, la prima conquistata sui 100 m piani agli Europei under 20 nel 2017 con un tempo di 10’’73.

È diventato Campione Olimpico alle Olimpiadi di Tokyo 2020 (tenutesi nel 2021) nella staffetta 4×100 metri, insieme ai velocisti azzurri Marcell Jacobs, Lorenzo Patta e Fausto Desalu, registrando 37’’50.

Nel 2023 si è aggiudicato insieme ai compagni di squadra (Jacobs, Roberto Rigali e Lorenzo Patta) il titolo di vicecampione mondiale nella 4×100 m a Budapest salendo, con la sua prima medaglia d’argento, sul secondo podio con un tempo di 37.62 secondi, la finale è andata agli Stati Uniti.

Alla carriera sportiva affianca anche il lavoro di ambassador per il noto marchio Nike, come testimoniano diversi post sponsorizzati sul profilo Instagram Filippo Tortu.

Si è reso protagonista di un monologo Le Iene nell’ottobre del 2023, dove ha parlato dell’importanza di imparare uno sport per diventare un professionista e anche un essere umano migliore.

È un volto molto richiesto per la sponsorizzazione online, non solo di brand sportivi come Nike, ma fa anche pubblicità di aziende alimentari come Rio Mare, attraverso uno dei suoi video online come parte integrante della sua routine e della sua dieta.

Instagram

L’atleta è molto popolare sui social. Il profilo di Filippo Tortu Instagram, reperibile con il nome utente @tortufil, viene seguito da più di 246 mila follower.

Nella BIO del suo account Instagram, si legge una breve descrizione del velocista Filippo Tortu: Corro contro il tempo per battere me stesso.

Come atleta Nike, è solito sponsorizzare il brand tramite il suo profilo social con diversi post: video e foto professionali che lo vedono indossare le scarpe del brand di cui è anche un apprezzato Ambassador.

Di certo non possono mancare le pubblicazioni dove lo si vede allenare duramente per prepararsi alle prossime sfide che lo aspettano, nonché le fotografie che celebrano i trionfi di Filippo Tortu.

Tra i vari post online, spicca una foto dove insieme a Filippo Tortu ci sono altri velocisti italiani, ognuno di loro alza la propria medaglia come Marcell Jacobs, Lorenzo Patta e Roberto Rigali in occasione della competizione WA Budapest 2023 nella categoria 4×100 metri.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA