Skip to Content

Tina Turner, chi era la regina del Rock ‘n’ Roll, biografia, malattia, morte, età, altezza, carriera, canzoni, album, film, Instagram

Tina Turner cantante

Tina Turner

Ah, che arduo ruolo, quello della Regina, non trovate anche voi? Beh, a meno che tu non ce l’abbia nel sangue… come è accaduto per la mitica, indimenticabile, intramontabile e meravigliosa Tina Turner, considerata di diritto la regina della musica rock.

Ma oltre a ciò, chi era davvero? Qual è stata la sua storia di vita, il percorso della sua carriera, l’evoluzione delle sue relazioni in campo sentimentale? Per rispondere a tutte queste domande, non dovete fare altro che continuare a leggere i paragrafi successivi. Semplice, no?

Tina Turner chi era?

La Turner è stata senza dubbio una delle figure più importanti della scena musicale rock, con una carriera attiva per ben 51 anni, dal 1958 al 2009.

Durante la sua attività ha portato a casa numerosi premi, quali dodici Grammy Awards, un Grammy alla carriera e tre Grammy Hall of Fame e ha venduto più di 100 milioni di dischi.

Ma come è iniziato tutto questo? Scopriamolo insieme qui di seguito.

Tina Turner biografia

Partiamo dalle basi, ovvero dal vero nome di Tina Turner: Anna Mae Bullock. Così è stata registrata all’anagrafe di Brownsville la nostra amata artista, venuta al mondo il 26 novembre del 1939.

La sua famiglia è composta, oltre a lei, dai genitori Floyd Richard Bullock e Zelma Priscilla Currie e dalla sorella Alline.

La passione per la musica si manifesta in lei sin da bambina, grazie al ruolo di pastore del padre presso la Chiesa locale, dove la piccola Anna canta in qualità di corista.

Tina Turner biografia

Tina Turner (Fonte: Instagram)

È però nel 1956 che le cose iniziano a cambiare: in quell’anno, infatti, Floyd e Zelma si separano, e le due figlie si trasferiscono a Saint Louis, città nella quale Anna Mae incontra una figura che si rivelerà molto importante per la sua vita privata e la sua carriera, ovvero Ike Turner.

I due danno vita infatti a un sodalizio professionale e privato destinato tuttavia a sfumare sulla fine degli anni Settanta, ma di questo parleremo nei paragrafi dedicati.

Rimanendo ancora in tema biografia, però, vi racconto ora di un tema non propriamente bello, ovvero la malattia di Tina Turner. Anzi, sarebbe meglio parlare al plurale. Nel 2013 viene infatti colpita da un ictus che mina la sua capacità di camminare, costringendola ad effettuare un lungo percorso di riabilitazione. Solo tre anni dopo, nel 2016, scopre di avere un cancro all’intestino, e pochi mesi dopo di soffrire di una grave insufficienza renale, dalla quale è guarita in parte soltanto grazie a un trapianto renale.

Tutte queste patologie, questi eventi nefasti se così vogliamo chiamarli, hanno profondamente influito sulla sua vita, portando a un lento e inesorabile crollo fisico, che ha raggiunto il suo culmine il 24 maggio del 2023, giorno in cui è avvenuta la morte di Tina Turner, il cui corpo è stato cremato.

Tina Turner età, segno zodiacale

Al momento della dipartita eterna, gli anni di Tina Turner erano 83; il suo segno zodiacale era invece quello del Sagittario.

Tina Turner età

Tina Turner (Fonte: Instagram)

Parlando ora dell’altezza di Tina Turner, sappiamo che essa era di 163 centimetri.

Tina Turner marito e figli

La prima relazione nota della Turner è quella avuta con il sassofonista Raymond Hill, ma la storia non durò a lungo.

Successivamente, conobbe il già citato Ike Turner. I due si sono sposati nel 1960, ma siccome l’uomo non aveva ottenuto da un punto di vista legale il divorzio dalla sua precedente moglie, il matrimonio venne dichiarato nullo.

La Turner assunse comunque il suo cognome, che costituirà fino alla morte il proprio nome d’arte, insieme a Tina, scelto da lei stessa proprio durante gli anni di collaborazione musicale con Ike.

Il rapporto con lui non era tuttavia dei migliori; l’uomo soffriva infatti di dipendenza da droga e si scagliava continuamente contro la compagna, sia da un punto di vista fisico che verbale. Nel 1978, la loro relazione venne chiusa definitivamente.

Il marito di Tina Turner divenne poi Erwin Bach, con il quale l’artista ha vissuto per oltre un ventennio in Svizzera, ottenendone la cittadinanza. Bach le è rimasto accanto fino alla fine, ed è stato lui a donarle il rene necessario per il trapianto di cui abbiamo parlato nel paragrafo della biografia.

I figli di Tina Turner sono invece in tutto tre, ma due di loro hanno purtroppo già lasciato questo mondo, ovvero Craig Raymond Turner, avuto da Hill, che si è suicidato a 59 anni nel 2018, e Ronnie Turner, avuto da Ike, deceduto nel 2022 a 62 anni a causa di problemi di salute.
Il terzo figlio, sempre avuto da Ike, si chiama invece Ike Turner Jr., ha attualmente 65 anni e secondo quanto si dice è stato arrestato per droga nel 2023.

Carriera

Il duo chiamato semplicemente Ike e Tina Turner porta alla creazione di singoli di successo quali A fool in love (1960), River Deep – Mountain High (1966) e Nutbush City Limits (1973).

Dopo la separazione da Ike, la Turner continua brillantemente con la sua carriera da solista, pubblicando sul finire degli anni Settanta quattro album che però non fanno chissà quanto clamore; la sua rivincita professionale prende piede nel 1980, in seguito all’incontro con il manager Roger Davies, con cui inizia una collaborazione professionale a partire dal medesimo anno.

La carriera della Turner ricomincia così alla grandissima, tra l’apertura di diversi concerti dei Rolling Stones e di Rod Stewart e la pubblicazione di nuovi album molto apprezzati dal pubblico, come Private Dancer (1984), il più venduto nella storia artistica della Turner, con un totale di più di dodici milioni di copie vendute.

Tra gli altri album di Tina Turner famosi nominiamo poi Break Every Rule (1986), Foreign Affair (1989), Wildest Dreams (1996) e Twenty Four Seven (1999).
Nel 2023 è stata inoltre rilasciata la raccolta postuma Queen of Rock ‘n’ Roll, che racchiude i suoi brani più famosi.

Rimanendo in questo ambito, ovvero le canzoni di Tina Turner più amate di tutti i tempi, possiamo citare tra le tante Proud Mary (1971), What’s love got to do with it (1984), Private dancer (1984), We don’t need another hero (1985), Typical male (1986), (Simply) The best (1988), cover, quest’ultima, di un brano di Bonnie Tyler, I don’t wanna lose you (1989) e Look me in the heart (1990).

Ma la Turner non è stata solo una meravigliosa cantante, in quanto ha anche preso parte a diversi film del cinema, come Tommy (1975), Mad Max oltre la sfera del tuono (1985) e Last Action Hero – L’ultimo grande eroe (1993).

Ha infine scritto un libro di memorie, intitolato Tina Turner: My love story, pubblicato nel 2018.

Instagram

Nonostante la morte, il profilo Instagram Tina Turner, @tinaturner, è ancora attivo.

In esso potrete trovare tantissime foto e video di Tina Turner.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA