Skip to Content

Marisa Allasio chi è la provocante attrice di Poveri ma belli (1956)

Una sensualità senza tempo che non scade nella volgarità: questa è – tra le tante altre – una caratteristica di Marisa Allasio, ergo la protagonista del nostro articolo di oggi. I più forse se la ricorderanno per il suo ruolo di Giovanna in Poveri ma belli, film di Dino Risi del 1956, ma in questo articolo vogliamo raccontare un po’ di lei, della sua biografia, vita privata e carriera anche a chi non la conosce.

Cominciamo subito!

Marisa Allasio
Marisa Allasio

Chi è?

Come accennato, Marisa Allasio è un’attrice salita alla ribalta durante gli anni Cinquanta del secolo scorso.

Viene in particolare considerata la pioniera, cinematograficamente parlando, di un genere di donna emancipata, che si rende pienamente conto della propria avvenenza e che la sfrutta senza remore, pur essendo allo stesso tempo connotata sia da una delicata ingenuità che da una solida moralità.

Biografia

Nasce a Torino il 14 luglio del 1936, figlia del calciatore del Genoa e del Torino Federico Allasio e di Lucia Rocchetti.

Fin da piccolissima viaggia molto, trasferendosi dapprima a Genova e successivamente a Roma, e proprio nella capitale inizia ad avvicinarsi al mondo del cinema, studiando recitazione.

I primi frutti del suo impegno fanno capolino durante il 1954, anno in cui lavora in due film di Luigi Capuano, ovvero Ballata tragica e Cuore di mamma.

Di come si evolverà la sua carriera da questo momento in poi parleremo tuttavia più avanti.

Età, segno zodiacale

Sapete quanti anni ha Marisa Allasio oggi? La stupenda attrice ne ha al momento 87, ma fra meno di un mesetto circa spegnerà le 88 candeline.

Marisa Allasio ieri e oggi

Il suo segno zodiacale è quello del Cancro, mentre la sua altezza è di 168 centimetri.

Marito e figli

Nel 1958, il marito di Marisa Allasio diventa Pierfrancesco Calvi di Bergolo, un conte imparentato con Vittorio Emanuele III di Savoia da parte di madre.

L’amore tra i due però pian piano inizia ad affievolirsi, e il matrimonio, già in crisi da molti anni, termina definitivamente con una separazione nel 1996.

I figli di Marisa Allasio e dell’ormai ex consorte sono in tutto due, ovvero Carlo Giorgio Dimitri Drago Maria Laetitia e Anda Federica Angelica Maria.

La carriera di Marisa Allasio, tra ruoli molto simili e un rimpianto

Dopo i film di debutto del 1954, Marisa continua a recitare in opere quali Le diciottenni (1955), Ragazze d’oggi (1955), Guerra e pace (1956) e Maruzzella (1956), ma il vero successo viene da lei raggiunto grazie all’interpretazione della seducente e contesa tra due amici Giovanna in Poveri ma belli di Dino Risi (1956) e nel suo seguito dell’anno successivo, Belle ma povere (1957).

Questo ruolo le rimane cucito addosso, attirandole le somiglianze con altre dive molto amate del cinema internazionale, quali tra tutte Brigitte Bardot, biondissima come lei.

Negli anni successivi, partecipa a un totale di otto film tutti a ridosso del 1957-1958, come ad esempio Marisa la civetta, Susanna tutta panna, Arrivederci Roma e Carmela è una bambola.

Marisa Allasio giovane
La Allasio da giovane

In seguito al matrimonio con il conte Calvi, però, abbandona la carriera cinematografica, rifiutando anche di recitare nel famosissimo film Il gattopardo di Luchino Visconti nel ruolo di Angelica, parte che verrà assegnata a Claudia Cardinale, la quale dunque si troverà a recitare fianco a fianco del divo Alain Delon.

La Allasio stessa definisce questa mancanza un suo grande rimpianto.

Parlando dell’attività professionale della nostra Marisa, non possiamo infine evitare di citare anche l’incarico da lei ricoperto di consigliere comunale del Partito Liberale Italiano e di assessore alle finanze presso il comune di Pomaro Monferrato, nel quale ha vissuto per qualche periodo insieme al marito.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA