Skip to Content

Remo Girone chi è, origini, esordi, film, The Equalizer 3, premi, Ginesio Fest

Remo Girone, uomo di spettacolo e di cultura, dotato di grande talento e sensibilità, decano del grande schermo nostrano. Interprete strepitoso che ha recitato in parecchie produzioni di altissimo livello.

Recentemente lo abbiamo visto al cinema in una pellicola di azione Hollywoodiana.

Remo Girone
Remo Girone (Fonte: Instagram)

Remo Girone chi è?

Per tutti gli amanti delle opere di qualità, sia a livello cinematografico che televisivo, il nome di questo grande artista internazionale non sarà sconosciuto.

L’attore Remo Girone è considerato come uno dei pilastri del mondo del cinema italiano, protagonista di film diventati ormai dei veri e propri cult movie, tra i più noti possiamo citare: Corleone, diretto nel 1978 dal maestro Pasquale SquitieriNel giardino delle rose, girato nel 1990 da Luciano Martino; Mezzaestate, del 1991 con la regia di Daniele Costantini, e Benvenuto Presidente!, commedia del 2013, dove sotto la direzione di Riccardo Milani, recita al fianco di Claudio Bisio e Kasia Smutniak.

Ha avuto anche esperienze a livello internazionale, recitando nel film La legge della notte, diretto e interpretato da Ben Affleck nel 2016.

Esperto attore teatrale, suo primo amore, ha lavorato con registi di primo piano come Enrico D’Amato, Luca Ronconi e Orazio Costa.

Ha preso parte a opere teatrali di prestigio, da Morte di un commesso viaggiatore a Fiore di cactus, del 2008, fino a Il cacciatore di nazisti, con la regia di Giorgio Gallione, del 2022.

In più, ha vinto anche diversi premi al Festival Teatrale di Edimburgo.

Oltre a questo, è stato anche doppiatore, prestando la sua voce nella versione italiana del film Disney Pocahontas, uscito nel 1995 e nella pellicola diretta dal grande Ridley Scott Le crociate – Kingdom of Heaven, doppiando il feroce Saladino.

Si è cimentato anche con il canto, incidendo con la cantante siciliana Marcella Bella il singolo Io credo, pubblicato nel 1994.

Nel 2021 ha ricevuto il premio alla carriera alle kermesse dei Premi Flaiano.

Nel nostro articolo odierno, andremo a ripercorrere la vita privata e la strepitosa carriera di questo stimato professionista del cinema e del teatro italiano.

Remo Girone biografia

Il celebre attore e doppiatore Remo Girone è nato ad Asmara, in Etiopia, il 1 dicembre del 1948.

Remo Girone
Remo Girone (Fonte: Instagram)

I suoi genitori erano degli emigrati italiani in Eritrea, dove già da bambino prende parte a pièces teatrali recitando poesie e racconti drammatici, ottenendo un grande riscontro da parte di pubblico e critica.

All’età di tredici anni, decide di trasferirsi a Roma per frequentare le scuole superiori.

Dopo essersi diplomato, si iscrive alla Facoltà di Economia e Commercio, lasciando però dopo un paio di anni per frequentare l’Accademia d’arte drammatica Silvio d’Amico, dove si diploma in recitazione a pieni voti.

Recentemente, ha ricevuto la laurea honoris causa, proprio in Economia e Commercio.

Remo Girone età, segno zodiacale

L’età di Remo Girone è di 75 anni compiuti e il suo segno zodiacale è quello del Sagittario.

L’altezza dell’attore è di 1 metro e 85 centimetri.

Remo Girone moglie

L’elegante e capace interprete teatrale è sposato dal 1982 con l’attrice di origini argentine Victoria Zinny. Uniti dal 1976, sono una coppia complice e molto affiatata.

Remo Girone moglie, moglie di Remo Girone, Remo Girone Victoria Zinny
Remo Girone insieme a sua moglie Victoria

Recentemente la donna si è raccontata nel salotto di Oggi è un altro giorno, programma condotto da Serena Bortone in onda su Rai 1, ribadendo che il segreto del loro rapporto sono la comunicazione e il rispetto.

I due non hanno avuto figli, ma l’attore ha fatto volentieri da padre per Veronica e Karl, figli che la consorte ha messo al mondo durante il primo matrimonio con il pittore Jacques Harvey, di origini francesi.

Carriera

Dopo aver lavorato sin da piccolo in teatro, debutta a livello cinematografico nel 1972, grazie al regista ungherese Miklós Jancsó, che lo vuole nel suo film Roma rivuole Cesare.

Dopo questo fortunato esordio, nel 1974 prende parte alla pellicola L’anticristo, firmato da Alberto De Martino.

Dobbiamo aspettare fino al 1977 per vederlo in un ruolo da protagonista, che avviene grazie a Marco Bellocchio che lo sceglie per Il gabbiano, tratto da un’opera di Cechov.

Nel 1982 è ancora sul grande schermo con Giocare d’azzardo di Pasquale Squitieri e Cinzia TH Torrini.

Il grande successo arriva nel 1987, quando partecipa allo sceneggiato della Rai, La piovra 3, dove interpreta l’antagonista Tano Cariddi. L’attore è presente nella quarta, quinta, sesta e nella decima stagione della serie.

Girone ha preso parte anche alle serie televisive Il garofano rosso del 1976; Che fare? del 1979, e Delitto di stato, trasmesso su RAI 2 nel 1982.

Nel 2007 partecipa al film Il 7 e l’8, con il duo comico siciliano Ficarra e Picone.

Successivamente, nel 2011 è coprotagonista del film Il gioiellino, diretto da Andrea Molaioli, dove è presente anche Toni Servillo.

In seguito, nel 2019, ha impersonato Enzo Ferrari nel film Le Mans ’66 – La grande sfida, girato da James Mangold, insieme ai grandi attori Hollywoodiani Matt Damon e Christian Bale.

Di recente, nel 2023 ha girato la pellicola The Equalizer 3, con il premio Oscar Denzel Washington.

Instagram

Il noto artista è da sempre molto riservato, per questo motivo non è presente nessun profilo ufficiale su Instagram Remo Girone.

Infine, è l’ideatore e il Presidente di giuria del Premio San Ginesio All’Arte dell’Attore, che fa parte del Ginesio Fest, giunto alla sua quarta edizione.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA