Skip to Content

Sandro Pertini chi era il Presidente più amato dagli italiani

Illustre personaggio politico italiano, che è rimasto nel cuore di milioni di cittadini che lo ricordano ancora con grande affetto e stima, stiamo parlando naturalmente di Sandro Pertini. Ha rivestito ruoli chiave nel governo nostrano, intervenendo in prima persona nella vita politica dello Stivale.

Negli anni gli sono stati dedicati diversi monumenti in città come Milano (in via Croce Rossa), a Foligno, Nereto e Rimini.

Sandro Pertini, Il Presidente più amato dagli italiani, Il Presidente degli italiani
Sandro Pertini

Sandro Pertini chi era?

Uno dei momenti più iconici legati al nostro paese è sicuramente quello della finale del mondiale di calcio del 1982, dove la Nazionale Italiana ha trionfato contro la temibile Germania.

Come dimenticare la mitica esultanza dell’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini, rimasto in carica dal 1978 al 1985. Ad oggi è ancora il primo ed unico esponente socialista e membro del PSI a ricoprire questa posizione così istituzionale.

Collegato indissolubilmente al Partito Socialista Italiano, PSI, movimento politico socialista, fondato nel 1892 e attivo fino al 1994.

Nel corso della sua vita, ha avuto esperienze anche come giornalista, dirigendo, a partire dal 1946, il quotidiano socialista Avanti!, e dal 1947 al giugno del 1968, fu anche il direttore della testata genovese Il Lavoro.

Inoltre, ha scritto anche numerosi libri di Sandro Pertini, tra i più importanti, possiamo citare: La fuga di Filippo Turati, in Trent’anni di storia italiana, 1915-1945. Dall’antifascismo alla Resistenza, edito nel 1961; Quei giorni della liberazione di Firenze. …e la Martinella suonò.., del 1983; e Pertini racconta. Storia di un uomo e del suo mito, pubblicato da Garzanti nel 1984.

Attivo anche come avvocato, è stato un partigiano e un fervente antifascista, tanto che fu perseguitato per l’aver combattuto contro la dittatura fascista perpetrata dal Duce Benito Mussolini, e nel 1925 fu messo in carcere per otto mesi per aver stampato un opuscolo contro il regime.

Nel nostro articolo odierno, andremo ad analizzare la vita privata e la straordinaria carriera politica di questo uomo perbene.

Sandro Pertini biografia

Alessandro Giuseppe Antonio Pertini, questo il nome completo del Senatore a vita, è nato a Stella, piccolo comune in provincia di Savona, in Liguria, il 25 settembre del 1896, ed è scomparso a Roma il 24 febbraio del 1990, in seguito ad una caduta nella sua casa. I suoi resti sono sepolti nel Cimitero della sua città natia.

Sandro Pertini, Il Presidente più amato dagli italiani, Il Presidente degli italiani
Sandro Pertini

I genitori di Sandro Pertini erano Alberto Gianandrea Pertini e Maria Giovanna Adelaide Muzio.

L’ex Presidente della Repubblica aveva tre fratelli: Giuseppe Luigi Pietro, importante pittore, Giuseppe Luigi, militare ed Eugenio Carlo. Aveva anche una sorella più giovane, Maria Adelaide Antonietta.

Ha studiato prima al collegio dei salesiani Don Bosco di Varazze e in seguito si è iscritto al Liceo Ginnasio Gabriello Chiabrera di Savona.

Ha inoltre ottenuto una laurea in giurisprudenza e una in scienze politiche.

Nel 1915, durante la prima Guerra mondiale, fece parte della 1ª Compagnia Automobilisti del 25º reggimento di artiglieria da campagna, dislocata a Torino.

Due anni più tardi, nel 1917 ha partecipato alla rotta di Caporetto, e dopo essere stato in Dalmazia per alcuni mesi, è stato congedato nel marzo del 1920.

Sandro Pertini età, segno zodiacale

Il noto politico e partigiano Sandro Pertini è deceduto all’età di 93 anni e il suo segno zodiacale era quello della Bilancia.

Era ateo e non ha voluto nessun funerale di Stato.

Sandro Pertini moglie

Si è sposato a Roma con rito civile l’8 giugno del 1946 con Carla Voltolina, famosa psicologa, giornalista e anch’essa partigiana, nata il 14 giugno del 1921.

Sandro Pertini moglie, moglie di Sandro Pertini, Il Presidente degli italiani, Il Presidente più amato dagli italiani
Sandro Pertini e Carla Voltolina

La moglie di Sandro Pertini fu anche collaboratrice della Senatrice socialista Lina Merlin, conosciuta principalmente per la legge omonima che prevedeva la chiusura delle case di tolleranza.

Non è noto se Sandro Pertini e Carla Voltolina abbiano avuto figli.

Scomparsa nel dicembre del 2005, riposa insieme al marito nel Cimitero di Stella.

Carriera

Ripercorriamo ora alcuni dei momenti più significativi della carriera politica di Sandro Pertini.

Dopo essere tornato dall’esilio in Francia, a seguito della sconfitta del fascismo, nel 1943, ha fondato insieme a Pietro Nenni e Lelio Basso il Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria.

Nell’aprile 1945 ha preso parte attivamente alla liberazione dal nazifascismo, lottando in prima persona votando per la condanna a morte del Duce e di tutti i gerarchi fascisti.

Venne eletto Senatore prima e Deputato poi ed ha inoltre ricoperto per due legislature di seguito, dal 1968 al 1976, il ruolo di Presidente della Camera dei Deputati.

Successivamente, l’8 luglio del 1978 è stato eletto Presidente della Repubblica Italiana, essendo ancora oggi ritenuto uno dei più amati della storia, tanto da essere ribattezzato come il Presidente degli italiani.

Durante il suo mandato si sono susseguiti, nel ruolo di Presidente del Consiglio, esponenti illustri come l’incarico a Presidenti del Consiglio dei Ministri: Giulio Andreotti, Francesco Cossiga, Arnaldo Forlani e Bettino Craxi, il più importante Segretario del Partito Socialista Italiano.

In più, ha nominato anche alcuni Senatori a vita, come Camilla Ravera, la prima donna a ricoprire questo prestigioso incarico e il grande drammaturgo Eduardo De Filippo.

Dopo aver terminato il suo mandato presidenziale, è stato anch’egli nominato Senatore a vita di diritto.

Infine, Sandro Pertini vanta svariate onorificenze, come la Medaglia d’argento e d’oro al valor militare.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA