Skip to Content

Biagio Antonacci chi è, vita privata, canzoni e nuovo album

La sua è una di quelle voci dal timbro particolare, caratteristico, che se ascolti anche solo distrattamente alla radio non puoi fare a meno di attribuire al suo legittimo proprietario… ovvero Biagio Antonacci, il protagonista di questo articolo.

Pronti a scoprire tutto riguardo alla sua biografia, carriera e vita privata? Cominciamo subito.

Biagio Antonacci chi è?

Antonacci è un cantautore di genere pop, con una carriera musicale all’attivo dal 1988 e un totale di 28 dischi pubblicati, tra album in studio, raccolte e live.

Nel suo repertorio si collocano però anche numerosi brani scritti per altri artisti, come ad esempio Mietta, Laura Pausini, Ron, Alessandra Amoroso e la compianta Mia Martini.

Dopo questa breve introduzione sul suo conto, proseguiamo inoltrandoci più nel dettaglio nella sua storia.

Biografia

Nasce a Milano il 9 novembre del 1963 e cresce a Rozzano (sempre nell’hinterland milanese).

Dopo aver ottenuto il diploma in geometria, si iscrive alla Scuola Allievi presso la caserma Cernaia di Torino, divenendo dunque membro dell’Arma dei Carabinieri e svolgendo inizialmente il servizio presso la cittadina lombarda di Garlasco.

Qui conosce il cantante Ron, che si accorge delle doti innate del giovane Biagio, fin da piccolo appassionato di musica e in particolare di batteria, e lo presenta a Gaetano Curreri, il quale gli permette di aprire il concerto del suo gruppo, gli Stadio.

Sono questi incontri fortuiti a rappresentare di fatto l’inizio della carriera musicale di Antonacci, che pian piano si evolverà portandolo a diventare l’artista blasonato che conosciamo oggi, come vedremo nel dettaglio nei paragrafi seguenti.

Età e segno zodiacale

Se vi state chiedendo quanti anni ha Biagio Antonacci, la risposta è presto data: il cantautore milanese ne ha al momento 60, mentre il suo segno zodiacale è quello dello Scorpione.

Biagio Antonacci (Fonte: Instagram)

L’altezza di Biagio Antonacci è invece di un metro e ottanta centimetri circa.

Biagio Antonacci fidanzata e figlia

La compagna di Biagio Antonacci è dal 1993 al 2002 Marianna Morandi, figlia di Gianni Morandi e della di lui prima moglie Laura Efrikian.

Successivamente, a partire dal 2014, si lega a Paola Cardinale, con la quale è tuttora insieme.

I figli di Biagio Antonacci sono in tutto tre: Paolo e Giovanni, nati dalla storia tra Antonacci e la Morandi, e Carlo, frutto invece della relazione tra il cantante e la sua nuova compagna.
Della sua famiglia fa però anche parte la figlia di Paola Cardinale e del suo precedente compagno, ovvero Benedetta.

Carriera

È il 1988 l’anno in cui Antonacci partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo, nella sezione Nuove Proposte con il singolo Voglio vivere in un attimo.

In quest’occasione viene notato dal produttore Bruno Tibaldi, che pubblica l’anno successivo sul mercato il primo album di Biagio, dal titolo Sono cose che capitano, cui segue nel 1990 un secondo progetto discografico, Adagio Biagio.

Il successo sperato però non arriva, i suoi lavori vengono accolti tiepidamente da pubblico e critica, e il lavoro principale di Antonacci in questo periodo consiste nello scrivere testi di canzoni per terzi. Alcuni esempi? Parole maledette per Raffaella Carrà, Sono felice per Milva, Brivido di vita e Lasciamoci respirare per Mietta e Il fiume dei profumi per Mia Martini.

Con il 1992 tutto però cambia: Antonacci pubblica un nuovo album, Liberatemi, che vende e vende pure tanto (circa 150 000 copie), permettendo al cantautore di affermarsi nella scena musicale italiana, successo confermato anche dalla sua partecipazione al Festival di Sanremo dell’anno successivo, questa volta nella sezione Campioni, con il singolo Non so più a chi credere.

Biagio Antonacci (Fonte: Instagram)

Seguono poi altri album di Biagio Antonacci, come Il mucchio (1996), Mi fai stare bene (1998), Convivendo Parte I e II (2004-2005), Vicky Love (2007), L’amore comporta (2014), Chiaramente visibili dallo spazio (2019) ed alcune raccolte, quali Tra le mie canzoni (2000), Il cielo ha una porta sola (2008), Canzoni d’amore (2010) e Biagio (2015).

Nel mese di gennaio di questo 2024, poi, Antonacci ha rilasciato un nuovissimo album, dal titolo L’inizio, formato da un totale di 15 tracce e distribuito dalla Sony Music.

E che dire delle canzoni di Biagio Antonacci? Tra le più belle e ascoltate di sempre troviamo, per fare solo alcuni esempi tra le tante, Se io, se lei (1994), Iris (1998), che potete ascoltare di seguito, Sognami (2007), Se fosse per sempre (2010), Non vivo più senza te (2012), A cena con gli dei (2024).

“Iris”, Antonacci

Anche nel 2000 prosegue l’attività di Antonacci come paroliere; a lui si devono canzoni quali Tra te e il mare (2000), Lato destro del cuore (2015), Più che un’idea (2023) di Laura Pausini, Se t’amo o no (2000) di Syria, Il muro (2011), Che bel sogno che ho fatto (2011), La mia piccola casa (2011) di Loredana Errore e Non devi perdermi (2013) di Alessandra Amoroso.

Nel 2008, esce invece un’altra opera di Antonacci, questa volta però non una canzone bensì un libro: Se ami devi amare forte.

Ultima informazione: Antonacci è da sempre un appassionato giocatore di calcio, il che lo ha portato a diventare un membro della Nazionale Italiana Cantanti.

Instagram

Seguite questo artista sul profilo Instagram Biagio Antonacci, @biagioantonacci.

La pagina social ufficiale di Biagio Antonacci, che vanta al momento 1 milione di followers, è ricchissima di foto dell’artista, ma anche di brevi video in cui delizia i suoi tanti fan con spezzoni delle proprie intramontabili canzoni.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA