Skip to Content

Gigi Riva chi era il Rombo di Tuono, compagna, figli, libro, film, morte

Gigi Riva, Rombo di tuono

Gigi Riva

Gigi Riva sarà ricordato nella storia del calcio italiano come una vera leggenda, ovvero come il Rombo del tuono, come venne ribattezzato dal giornalista sportivo Gianni Brera. Il calcio è in lutto dopo la sua dipartita e sarà ricordato da tutti come un giocatore valente, uno dei più forti, uomo di etica e di morale, che rimase sempre fedele alla sua Cagliari.

Andiamo alla scoperta di questo importante ex calciatore che scrisse pagine importanti che hanno fatto la storia di questo sport. Continuate a leggere!

Gigi Riva chi era?

Se siete amanti del calcio di qualità, fatto di colpi di classe, goal incredibili, lealtà e rispetto dell’avversario, il nome di questo artista del pallone non vi sarà di certo sconosciuto.

Il calciatore Gigi Riva, scomparso all’inizio del 2024, è stato uno dei campioni più amati dai tifosi dello sport più bello della storia di tutto il mondo, anche se ha legato a doppio filo la sua attività professionale alla squadra rossoblù del Cagliari, portandola a toccare vette inimmaginabili e tuttora ineguagliate.

È ritenuto uno dei calciatori italiani più forti della storia, oltre che uno degli attaccanti più potenti e prolifici di tutti i tempi.

Nel 1999 è stato inserito dalla illustre testata sportiva World Soccer, alla 72º posizione nella classifica dei Migliori Calciatori del Ventesimo Secolo e nel 2011 è entrato di diritto nella Hall of Fame del calcio italiano, conquistando un meritato posto nella categoria dei Veterani.

Celebre anche per aver partecipato e messo a segno una rete, in quella che viene considerata la partita del secolo, ovvero la semifinale del mondiale di calcio del 1970 tra Germania Ovest e Italia, svoltasi allo stadio Azteca di Città del Messico e vinta dalla compagine azzurra per 4 a 3.

Attivo anche come dirigente sportivo; il gran tiro, soprattutto con il suo piede sinistro, la velocità e la strapotenza fisica erano le sue caratteristiche predominanti.

Molto abile anche nel gioco aereo e nelle acrobazie.

Inoltre nel 2022 è uscito un film di Gigi Riva, un documentario intitolato Nel nostro cielo un rombo di tuono, diretto da Riccardo Milani, marito di Paola Cortellesi.

Gigi Riva biografia

Luigi Riva, conosciuto come Gigi, è nato a Leggiuno, sul lago Maggiore (in Lombardia) il 7 novembre del 1944 ed è scomparso nella sua amata Cagliari, il 22 gennaio del 2024 per colpa di una sindrome coronarica acuta.

Migliaia di persone sono accorse per dare l’ultimo saluto al mitico Rombo di tuono.

I suoi genitori erano Edis, casalinga e Ugo, sarto di professione. Cresciuto in una famiglia molto severa e credente, ha frequentato tre collegi religiosi.

Ha vissuto un’infanzia difficile a causa della prematura morte dei genitori e della sorella più piccola, ed è stato cresciuto dalla sorella maggiore Fausta.

Era così legato alla Sardegna che anche dopo aver smesso di giocare è rimasto a vivere a Cagliari; per onorarlo, il 9 febbraio 2005, il sindaco dell’epoca Emilio Floris gli ha donato la cittadinanza onoraria.

Gigi Riva età, segno zodiacale

L’età di Rombo di tuono al momento della sua dipartita era di 79 anni compiuti e il suo segno zodiacale era quello dello Scorpione.

Gigi Riva, Rombo di tuono

Gigi Riva

L’altezza e il peso del campione italiano di calcio erano rispettivamente di 180 cm e di circa 78 kg.

Ha rivestito inoltre la carica di Presidente della squadra del Cagliari nella stagione 1986-87 e dal 2019 fino alla sua scomparsa è stato il Presidente Onorario.

Gigi Riva compagna e figli

Da sempre persona molto riservata, era legato sentimentalmente con Giovanna Tofanari, sua compagna da quando aveva 24 anni. Non si sono mai sposati ufficialmente, ma lui la considerava a tutti gli effetti sua moglie.

La coppia ha messo al mondo due figli di Gigi Riva, Nicola, che si occupa di pubbliche relazioni ed eventi e Mauro. Entrambi hanno reso nonno l’ex Campione del Cagliari per ben cinque volte.

Carriera

Si mise in luce nel 1962 con il Legnano in serie C, dove mise a segno le prime reti da professionista.

Nella stagione 1963-64 venne acquistato per ben 37 milioni di lire dal Cagliari, che disputava il Campionato di serie B.

L’anno successivo la squadra venne promossa in serie A, grazie soprattutto alle reti di Riva.

Nel Campionato 1966-67 si è laureato capocannoniere del torneo, bissando il risultato anche nelle stagioni 1968-69 e 1969-70. In quest’ultima annata riuscì a conquistare il primo e unico scudetto della storia della squadra isolana.

La stagione successiva ha preso parte alla Coppa dei Campioni, arrivando fino agli ottavi di finale.

Con la Nazionale Italiana è diventato Campione d’Europa nel 1968, segnando contro la Jugoslavia il primo goal.

Nel 1970 ha partecipato al Mondiale in Messico, posizionandosi al secondo posto, perdendo in finale contro il Brasile di Pelé, pseudonimo del leggendario calciatore Edson Arantes dos Nascimento.

Nel 1974 ha partecipato al Mondiale disputato in Germania Ovest, dove ha giocato la sua ultima partita con la maglia azzurra.

Si è ritirato all’età di 32 anni ed è riuscito a realizzare 156 reti in 289 presenze in serie A.

Instagram

Rombo di tuono non era presente con nessun profilo ufficiale su Instagram Gigi Riva.

Per chi volesse avere altri aneddoti e informazioni sul grande campione, è disponibile il libro di Gigi Riva, una sua autobiografia pubblicata nel 2022 e scritta in collaborazione con Gigi Garanzini, intitolata: Mi chiamavano Rombo di tuono.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA