Skip to Content

Luc Merenda chi è il sex symbol degli anni settanta, tornato al cinema dopo 30 anni di assenza

Personaggio maschile e protagonista assoluto del grande schermo nostrano, dotato di grande personalità, talento e carattere, stiamo parlando ovviamente di Luc Merenda, conosciuto oltre che per la sua bravura e versatilità, anche per la sua avvenenza e fisicità.

Dopo più di trent’anni anni di lontananza dalle scene, è tornato recentemente, per esattezza nel 2023, a recitare nel film con Luc Merenda, intitolato Il Paese del melodramma, diretto da Francesco Barilli, con protagonisti Luca Magri e Nina Torresi.

Luc Merenda
Luc Merenda (Fonte: Instagram)

Luc Merenda chi è?

Se siete appassionati di cinema di grande spessore, ricco di interpreti di primo piano e delle produzioni piene di azione, sparatorie e inseguimenti mozzafiato, il nome di questo istrionico artista, non vi sarà di certo sconosciuto.

L’attore Luc Merenda, pilastro del mondo della celluloide, attivo prevalentemente negli anni settanta e ottanta, ha trovato la consacrazione nel cinema italiano, suo paese d’adozione.

Ha spaziato in diversi generi, dalle commedie alle produzioni drammatiche, dai thriller ai gialli, passando per gli horror e i film d’azione, cimentandosi persino con le sceneggiate, come Pover’ammore, diretto nel 1982, da Vincenzo Salviani e Fernando Di Leo e con protagonisti gli attori Carmelo Zappulla e Lina Polito e la celebre showgirl e spogliarellista Rosa Fumetto.

Famoso principalmente per essere stato uno dei principali esponenti e precursori del genere poliziesco e noir all’italiana, insieme a Maurizio Merli, particolarmente in voga negli anni settanta.

Tra i film di Luc Merenda più importanti, possiamo certamente annoverare: Rapporto sulle esperienze sessuali di tre ragazze bene, girato nel 1970 da Walter Hugo Khouri; Gli amici di Nick Hezard, diretto da Fernando Di Leo nel 1976 e Occhio nero occhio biondo occhio felino…, regia di Emma Muzzi Loffredo, del 1984.

Inoltre ha avuto anche esperienze come doppiatore, prestando la sua voce nella pellicola La signora Harris va a Parigi.

Ha iniziato a lavorare da giovane nei fotoromanzi, aiutato dalla sua avvenenza e dal suo iconico volto. Ha inoltre avuto diverse esperienze in ambito televisivo, recitando in serie come Patto con la morte e Disparitions, film TV quali Tinikling ou ‘La madonne et le dragon’ e anche telenovele, come Edera, diretta da Fabrizio Costa.

Continuate a leggere fino alla fine, nel nostro consueto approfondimento, andremo ad analizzare la vita privata e la straordinaria carriera di questo stimato professionista del grande schermo.

Luc Merenda biografia

Luc Charles Olivier Merenda, nome completo dell’attore, è nato a Nogent-le-Roi (in Francia) il 3 settembre del 1943.

Cresce in una piccola città vicino a Parigi ed ha origini italiane da parte del nonno.

Per motivi di lavoro della famiglia, si trasferisce ad Agadir in Marocco.

Da adolescente torna a Parigi, dove frequenta le Superiori e pratica diversi sport, come paracadutismo, motociclismo e arti marziali, specialmente il savate, divenendone un esperto.

A 24 anni si trasferisce a New York per un master alla Columbia University. Negli Stati Uniti lavora come fotomodello, facendo da testimonial per diversi prodotti. Dopodiché si dedica completamente alla carriera di attore.

Nel 2018 ha vinto il premio Quiliano Cinema, in veste di attore cult per intere generazioni e l’anno successivo, ha partecipato come ospite alla trasmissione Sottovoce, condotta da Gigi Marzullo.

Ad aprile 2024 è uno degli ospiti principali del Prato Film Festival, in programma dal 9 al 13 del mese in questione, insieme al regista Neri Parenti ed al vignettista Vauro Senesi.

Luc Merenda età, segno zodiacale

L’età del sex symbol degli anni settanta, è di 80 anni compiuti e il suo segno astrologico è quello della Vergine.

Luc Merenda
Luc Merenda (Fonte: Instagram)

L’altezza e il peso di Luc Merenda sono rispettivamente di 180 cm e di circa 80 kg.

Luc Merenda moglie

Nel 1979 ha sposato Germana Monteverdi, famosa giornalista, da cui ha divorziato dieci anni dopo.

Negli anni novanta è tornato in Francia, a Saint-Ouen, dove ha inaugurato un negozio di mobili d’antiquariato.

Attualmente risiede a Roma.

Carriera

Nel 1973 ottiene un grande successo con il poliziesco Milano trema: la polizia vuole giustizia, diretto da Sergio Martino.

Tra le altre produzioni degli anni settanta spiccano La città gioca d’azzardo del 1974; La polizia accusa: il servizio segreto uccide del 1975, uno dei primi a raccontare il tema dei servizi deviati e La città sconvolta: caccia spietata ai rapitori, di Fernando Di Leo.

È protagonista anche nei film Il poliziotto è marcio, dove interpreta un ruolo da cattivo; La banda del trucido del 1977, dove lavora al fianco del mito del cinema, Tomas Milian; Napoli si ribella e Il commissario Verrazzano.

Conclude la sua attività nel suo genere di riferimento con Bersaglio altezza uomo del 1979.

Negli anni ottanta si cimenta anche nella commedia, con Il ficcanaso e Miele di donna.

Nella seconda parte degli anni ottanta prende parte, soprattutto con ruoli secondari, a pellicole cult come Superfantozzi del 1986 e Missione eroica – I pompieri 2 del 1987, che vanta tra gli interpreti Paolo Villaggio, Lino Banfi e Massimo Boldi.

Nel 1989 viene scelto per girare il film storico ‘o Re, ambientato nell’Italia postunitaria.

Nel 2007 torna a recitare nell’horror Hostel: Part II, al fianco dell’icona erotica Edwige Fenech e al regista Ruggero Deodato, diretto da Eli Roth.

Instagram

L’attore francese è attivo sui social network, specialmente su Instagram Luc Merenda, che trovate con l’appellativo @luccharlesmerenda, dove può contare su quasi 700 follower.

Luc Merenda
Luc Merenda (Fonte: Instagram)

Sul profilo ufficiale Instagram Luc Merenda posta principalmente foto e video della sua vita privata, del suo lavoro e materiale di repertorio.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA