Skip to Content

Michele Guardì chi è, regista, laurea, programmi TV, moglie, figlio, libri

Michele Guardì, personaggio dello spettacolo dotato di grande talento e capacità, è la mente che si cela dietro ad alcuni dei programmi televisivi più iconici e importanti degli ultimi decenni.

Stiamo parlando di uno dei pilastri della televisione italiana, maestro indiscusso e padrone di casa garbato ed elegante. Ha anche contribuito a lanciare artisti che sono diventati, negli anni, dei punti fermi dei palinsesti delle più famose emittenti nostrane.

Michele Guardì (Fonte: Instagram)

Michele Guardì chi è?

Per tutti coloro che amano le trasmissioni televisive distensive e leggere, con quiz divertenti e ricche di ospiti, il nome del decano del piccolo schermo sarà sicuramente familiare.

Il regista televisivo Michele Guardì è considerato come uno dei più importanti e apprezzati del settore, con svariati anni di onorata carriera alle spalle, in cui ha dato vita a programmi tv di primo piano, soprattutto per mamma RAI.

Tra i più importanti, possiamo citare: il varietà del 1988 Europa Europa, condotto da Fabrizio Frizzi, al suo esordio, insieme ad Elisabetta Gardini (attuale esponente di Fratelli D’Italia) e all’attrice Alessandra Martines; Buona Fortuna, Papaveri e papere, del 1995; e Mille lire al mese, show del sabato di Rai1, condotti da Pippo Baudo (suo mentore e scopritore) insieme al conduttore Giancarlo Magalli, con cui ha collaborato per più di vent’anni in diversi progetti.

Molto attivo anche in veste di autore televisivo, lavorando in parecchi programmi di successo.

Inoltre, ha lavorato in radio, più precisamente nel varietà Il distintissimo, del 1976 con Pino Caruso, e Permette cavallo? del 1983, scritto insieme ad Antonello Falqui e Oreste Lionello.

Si è cimentato anche con la scrittura, pubblicando due libri di Michele Guardì, Fimminedda, raccolta di poesie edita nel 2017, e Il polentone, pubblicato nel 2023.

In più, è noto specialmente per una peculiarità, quella di intervenire in diretta in audio aperto, per partecipare in prima persona alle trasmissioni.

Nel nostro articolo odierno, andremo ad analizzare la vita privata e la straordinaria carriera di questo stimato professionista della televisione.

Biografia

L’autore e regista televisivo Michelangelo Antonio Guardì è nato a Casteltermini, paese in provincia di Agrigento, il 5 giugno del 1943.

Non si hanno notizie sui genitori e sulla famiglia del presentatore siciliano.

Frequenta la Facoltà di Giurisprudenza presso una Università Siciliana, dove si laurea a pieni voti.

Nel 1969, ha iniziato a lavorare alla sede regionale della Rai Sicilia, dove in coppia con Enzo Di Pisa, primo cugino, si occupa dei testi delle trasmissioni: L’altoparlante e La domenica del villaggio.

Dopodiché si trasferisce a Roma, per collaborare ancora una volta con la RAI.

Età e segno zodiacale

L’età di Michele Guardì è di 80 anni compiuti e il suo segno zodiacale è quello dei gemelli.

Non è resa pubblica la sua altezza.

Michele Guardì moglie

Il celebre artista Michele Guardì è sposato da più di 50 anni con la moglie Rita Calabrò, di origini genovesi.

Michele Guardì e Rita Calabrò

I due si sono conosciuti durante un viaggio in treno, mentre lei si trovava in vacanza ad Agrigento.

La coppia ha messo al mondo il loro figlio Alessandro, che si è laureato in psicologia ed attualmente è un bravo scrittore, conosciuto con lo pseudonimo di Alessandro Salas.

Il regista siciliano e la consorte vivono felicemente da anni a Roma.

Sapete quanti anni ha Rita Calabro? La donna  ha settanta anni di età.

Carriera

Ha debuttato nel 1977 in qualità di autore televisivo alla Rai, dove ha partecipato alla scrittura di trasmissioni quali: Due come noi; Palcoscenico; e il varietà Studio 80.

Nel 1980 ottiene un grande successo con i programmi Giochiamo al varieté e con lo show Al Paradise, trasmesso da Rai 1 nella stagione invernale e presentato da Oreste Lionello, Milva e la ballerina americana Heather Parisi (la rivale di Lorella Cuccarini, a livello professionale).

Successivamente, nel 1985 viene scelto come autore di Domenica in e l’anno successivo, insieme a Piero Badaloni, Giorgio Calabrese e Nino Criscenti, dà vita ad Uno Mattina, storico programma della mattina della Rai.

Dopodiché realizza il contenitore Mattina due, in onda su Rai 2, che propone rubriche come quella sul giardinaggio, curata da Luca Sardella e lo spazio sulla critica televisiva di Claudia Vinciguerra. La trasmissione viene presentata negli anni da Alberto Castagna, Paola Perego e Alessandro Cecchi Paone.

Poi, nel 1990 arriva un altro grande successo, I fatti vostri, trasmissione del mezzogiorno che ha dato lustro a conduttori del calibro di Fabrizio Frizzi, Giancarlo Magalli, Massimo Giletti, l’imitatore e la showgirl ed ex concorrente del Grande Fratello Vip, Stefania Orlando.

L’anno dopo, nel 1991, è autore e regista del varietà di Rai 1 Scommettiamo che…?, presentato da Fabrizio Frizzi e Milly Carlucci, volto anche di Ballando con le stelle.

Nel biennio 2003/2004 crea la trasmissione Piazza Grande, e nel 2008 dà vita al programma di attualità Insieme sul Due, condotto da Milo Infante.

All’inizio del 2010 è presente su Rai 2 con Il lotto alle otto, presentato da Tiberio Timperi in coppia con Stefania Orlando.

Attualmente è impegnato con il musical I Promessi Sposi-Un Amore senza leggi, che si fregia delle musiche del maestro Pippo Flora. L’opera in questione, in scena dal 2010, è stata anche trasmessa in prima serata su Rai 1.

Instagram

L’autore televisivo e radiofonico è da sempre molto riservato.

Pertanto non sono presenti suoi profili su Instagram Michele Guardì e sugli altri social network.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA