Skip to Content

Ornella Vanoni chi è, biografia, età, canzoni, marito, figlio, Gino Paoli, Instagram

Ornella Vanoni signora della musica italiana

Ornella Vanoni (Fonte: Instagram)

Capelli rossi e voce raffinata che è impossibile non riconoscere sin dal primo ascolto.
Avrete probabilmente già capito di chi sto parlando: di Ornella Vanoni, naturalmente, la regina indiscussa dell’articolo di oggi. Una donna, un’artista, che sa indubbiamente il fatto suo e che vanta una carriera pluriennale costellata di indiscutibili successi.

Se volete saperne di più sulla sua biografia, vita privata e attività professionale, non dovete fare altro che continuare a leggere.

Ornella Vanoni chi è?

La Vanoni è un caposaldo della musica nostrana, di cui rappresenta una delle massime esponenti con un totale di dischi venduti che supera i 55 milioni. A questo proposito, sapete come è soprannominata Ornella Vanoni? La signora della canzone italiana. Manco a dirlo.

Non solo cantante, però: ha infatti anche partecipato a numerosi film e spettacoli teatrali, e nel 1993 è stata nominata Grande Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Vanta inoltre il titolo di prima donna ad aver ricevuto due Premi Tenco, nel 1981, e la prima artista ad aver ottenuto il Premio Città di Sanremo alla carriera, nel 1999.

Ma da dove è iniziato tutto?  Come sono stati i primi anni della Vanoni? Scopriamolo subito nel paragrafo successivo.

Ornella Vanoni biografia

Nasce il 22 settembre del 1934 in quel di Milano.
I genitori di Ornella Vanoni, di nome Nino e Mariuccia, vivono in condizioni agiate grazie al lavoro di lui (industriale farmaceutico) e permettono alla bimba di frequentare importanti collegi in giro per il mondo, dalla Svizzera, alla Gran Bretagna, alla Francia.

Fin da giovane, così, la Vanoni apprende diverse lingue, e matura giorno dopo giorno il desiderio di diventare estetista.

Si sa però che nella vita tutto può cambiare nel giro di poco tempo, e che anche le aspirazioni più grandi talvolta mutano velocemente come un pensiero.
Una cosa simile accade per la giovane Ornella che, tornata in patria nel 1953, decide di imboccare una nuova strada professionale: quella dell’attrice di teatro.

È l’inizio della sua lunghissima carriera, che poi si diramerà in altre vie. Di questo però parleremo dopo.

Ornella Vanoni età, segno zodiacale

Scommetto che ve lo starete chiedendo anche voi: quanti anni ha Ornella Vanoni? L’età della celeberrima artista è attualmente di 89 anni. Portati benissimo, non c’è che dire.

Ornella Vanoni ha venduto 55 milioni e più di dischi

Ornella Vanoni (Fonte: Instagram)

Il suo segno zodiacale è invece quello della Vergine.

Dal punto di vista dell’altezza e peso di Ornella Vanoni, sappiamo che la prima si aggira sui 170 centimetri  circa, mentre riguardo al secondo non si hanno ora come ora dati precisi.

Ornella Vanoni, marito e figlio

La Vanoni è famosa per aver avuto diverse liaison amorose.

Nel 1953 inizia una relazione con Giorgio Strehler, suo maestro teatrale presso l’Accademia di arte drammatica del Piccolo Teatro, a Milano.
La loro storia dura un anno, poi finisce per volontà di lei.

Dopo arriva un altro artista molto noto e amato nel panorama musicale italiano, ovvero Gino Paoli.
La coppia Ornella Vanoni Gino Paoli fa molto discutere, ma porta anche alla luce canzoni sempiterne; si tratta tuttavia di un rapporto complicato, a cui entrambi decidono dopo poco di porre fine.

Il marito di Ornella Vanoni fa invece la sua comparsa nel 1960: si chiama Lucio Ardenzi (1922-2002) e anche lui è un professionista teatrale, ma il matrimonio ha una durata di circa due anni, terminando con un divorzio nel 1962.
Come rivelato dalla stessa artista anni dopo, quando si è sposata con Ardenzi il suo cuore batteva ancora per l’ex Paoli, e da lui era ricambiata.

Il figlio di Ornella Vanoni si chiama Cristiano Ardenzi, avuto dal sopracitato marito e nato nel medesimo anno della loro separazione. Nonostante la fama dei genitori, Cristiano si è sempre tenuto alla larga dal palcoscenico.

La cantante ha inoltre rivelato di aver avuto due aborti, uno involontario in cui ha perso il figlio concepito con Gino Paoli, e un altro volontario (ma non affatto desiderato) dopo esser rimasta incinta di un ragazzo svizzero che, come da lei stessa affermato, non aveva alcuna intenzione di assumersi la responsabilità genitoriale, gettandola in un profondo stato di confusione e insicurezza.

I nipoti di Ornella Vanoni sono poi due: Matteo e Camilla.

Carriera

Dopo aver seguito per tre anni lezioni d’arte drammatica presso il Piccolo Teatro con Strehler, nel 1956 la Vanoni diventa una vera e propria attrice teatrale nella trasposizione del dramma di Pirandello Sei personaggi in cerca di autore.

Solo un anno dopo qualcosa già inizia a cambiare. Per la rappresentazione della piece de I Giacobini, alla Vanoni viene chiesto di intrattenere il pubblico cantando durante i cambi di scena.
Le sue sono interpretazioni particolari dei brani, grazie ad un tono di voce insolito, spigoloso, quasi freddo e distaccato e ad una gestualità elegante e sobria, che colpisce in positivo gli avventori.

La Ornella Vanoni cantante ha fatto così – letteralmente – la sua comparsa.

Ornella Vanoni cantante attrice

Ornella Vanoni (Fonte: Instagram)

Negli anni successivi viene sfruttata questa sua innata predisposizione mediante l’allestimento di spettacoli teatrali che la vedono nei panni di protagonista assoluta.
Canzoni della mala, così vengono chiamati i brani che le sono assegnati, ovvero dei canti popolari che ruotano attorno al tema della criminalità.

Da ciò nasce il suo primo EP pubblicato, dal titolo per l’appunto Le canzoni della malavita (1958), cui fa seguito, nel 1959, Le canzoni della malavita vol.2.

Sono solo gli esordi, questi, da cui ben presto la Vanoni si distacca per puntare a qualcosa di diverso, di più suo.

Siamo agli inizi degli anni Sessanta.

È proprio nel 1960 che avviene l’incontro con Paoli, che non sfocia solo in una relazione sentimentale, bensì anche professionale.
Si deve ad esempio a lui la stesura del testo di una delle canzoni di Ornella Vanoni più celebri, a lei dedicata dall’uomo: la meravigliosa e intensa Senza fine.

Un anno dopo, nel 1961, incide il suo primo album, Ornella Vanoni. Ad esso ne seguiranno nel corso degli anni più di 40. Per citarne solo alcuni, nominiamo Ai miei amici cantautori (1968), Un gioco senza età (1972), Uomo mio bambino mio (1975), Uomini (1983), Sheherazade (1995), Noi, le donne noi (2003), Un pugno di stelle (2018), Unica (2021).

Lo scorso Primo Dicembre è inoltre stato rilasciato l’ultimo disco di Ornella Vanoni, dal titolo Calma Rivoluzionaria Live 2023.

Potrei poi fare un lungo elenco delle sue canzoni più belle di tutti i tempi, che le hanno permesso di diventare famosa sia in Italia che all’estero, ma per non dilungarmi troppo citerò tra le tante, tantissime, soltanto Io ti darò di più (1966), Eternità (1970), L’appuntamento (1970), Domani è un altro giorno (1972), Insieme a te (1990).

La Vanoni ha inoltre partecipato a ben tredici Festival di Sanremo: in otto occasioni come cantante in gara, a partire dal 1965 con il brano Abbracciami forte, classificatosi secondo, e in cinque in qualità di ospite.

Per quanto riguarda la filmografia, ha preso parte a film quali Romolo e Remo (1961), I viaggiatori della sera (1979), Ma che bella sorpresa (2015) e 7 donne e un mistero (2021); nel 2011 e nel 2019 è stata poi una giudice delle trasmissioni televisive Star Academy e Amici Celebrities, mentre dal 2023 è ospite fissa di Che tempo che fa, sul canale NOVE.

Instagram

Se desiderate seguire “più da vicino” questa formidabile artista, allora dovete assolutamente dare un’occhiata al profilo Instagram Ornella Vanoni, @ornellavanoni, che vanta 129 mila followers.

Qui, potrete rimanere sempre aggiornati su tutte le news che riguardano Ornella Vanoni.

 

Gossip chi, la redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA