Skip to Content

Roberto Pedicini chi è, film doppiati, carriera, ex moglie

Oggi parleremo di un personaggio che nel corso della sua lunga e gloriosa carriera, ha interpretato, con la sua voce chiara e duttile, pellicole di grande successo, stiamo parlando ovviamente di Roberto Pedicini, ex marito di una delle attrici più promettenti del nostro paese.

Roberto Pedicini

Roberto Pedicini (Fonte: Instagram)

Roberto Pedicini chi è?

Sicuramente se siete amanti del cinema di qualità, vi sarà capitato di sentire la voce suadente di questo stimato professionista e di chiedervi, chi è il doppiatore italiano più famoso?

Bene, senza alcun dubbio uno dei più importanti esponenti del doppiaggio è il noto Roberto Pedicini, che da anni è la voce italiana di attori internazionali e star Hollywoodiane come: Jim Carrey; Kevin Spacey; Javier Bardem e Mickey Rourke, in quasi tutte le loro interpretazioni.

Ma Roberto Pedicini non si limita solo ai film doppiati con attori in carne e ossa, anzi presta la sua voce anche per storici personaggi animati quali: Pippo; Gatto Silvestro e il simpatico Taz.

Inoltre, ha avuto esperienze anche come attore, partecipando ad alcune pellicole e serie televisive di grande spessore, tra le più importanti citiamo i film The House of Chicken – La casa del pollo, con la regia di Pietro Sussi, del 2001; e I peggiori, regia di Vincenzo Alfieri, girato nel 2017; e le fiction Don Matteo 5, al fianco del mitico Terence Hill; Provaci ancora prof! 3; Fratelli detective; e la miniserie Boris Giuliano – Un poliziotto a Palermo, con la regia di Ricky Tognazzi.

E come se non bastasse ha lavorato in teatro, recitando in prima persona.

La sua splendida voce è stata utilizzata anche in radio, dove si è ritagliato spazio sia come conduttore radiofonico che come lettore di messaggi pubblicitari e jingle promozionali, presso emittenti italiane come: Rai Radio 3; Radio DeeJay; RTL 102.5 e Radiofreccia.

Tra l’altro, ha all’attivo diversi audiolibri come: L’orrore di Dunwich di H.P. Lovecraft sulle musiche di Ludwig Van Beethoven, del 2013; e Dagon, sempre scritto da H.P. Lovecraft, con le musiche di Beethoven, Mozart e Berlioz, edito nel 2014.

Nel nostro articolo odierno, ripercorreremo la vita privata e la prolifica carriera di questo meraviglioso attore e doppiatore italiano.

Roberto Pedicini biografia

Il noto doppiatore e conduttore radiofonico è nato a Benevento, in Campania, il 18 gennaio del 1962.

Roberto Pedicini doppiaggio

Roberto Pedicini (Fonte: Instagram)

La sua è una famiglia di umili origini, e da Benevento decide di spostarsi a Pescara (in Abruzzo), quando lui è ancora un bambino.

Sin da piccolo si avvicina all’arte e alla musica, studiando chitarra e il canto.

Dopodiché decide di partecipare a diverse scuole di teatro a Roma, cosa che gli ha permesso di avviare la sua carriera da doppiatore.

Roberto Pedicini età, segno zodiacale

L’età di Roberto Pedicini è quindi di 61 anni compiuti e il suo segno zodiacale è il Capricorno.

Non si hanno informazioni in merito all’altezza e il peso di questo famoso doppiatore italiano.

Roberto Pedicini ex moglie

Molto riservato, Roberto Pedicini è stato sposato con Desirée Noferini, celebre attrice di origini etiopi.

Roberto Pedicini ex moglie, Roberto Pedicini Desirée Noferini

Roberto Pedicini e sua ex moglie, Desirée Noferini

La coppia ha poi annunciato la separazione. Non hanno avuto figli.

Attualmente non si sa se il famoso doppiatore sia single o impegnato in un’altra relazione sentimentale.

Instagram

Molto attivo sui social network, è presente su Twitter (@robpedicini), dove conta su oltre 2561 mila followers. Lo troviamo anche su Facebook, dove ha una fanpage (https://www.facebook.com/robpedicini) che totalizza più di 9825 mila followers.

Ovviamente è attivo su Instagram Roberto Pedicini (@robertopedicini_real), dove può contare su circa dodicimila followers. Sul suo profilo ufficiale, posta foto e video della sua vita privata e del suo lavoro.

Carriera

Esordisce come doppiatore nel 1980 e si afferma in questo settore nella prima metà degli anni ottanta, grazie al personaggio di Murdock, interpretato da Dwight Schultz, nella storica serie televisiva americana A-Team.

Dopo questa esperienza importante viene scelto per doppiare Mickey Rourke nel film Rusty il selvaggio.

In questi anni ha prestato la voce ad artisti quali: Woody Harrelson; Ralph Fiennes; Rupert Everett e Patrick Swayze in più produzioni.

Negli anni novanta ha doppiato parecchi personaggi animati, come Gaston ne La bella e la bestia; Febo ne Il gobbo di Notre Dame; Hopper in A Bug’s Life; e Mosè e Dio ne Il principe d’Egitto.

Poi, nel 1996, viene scelto per prestare la voce ai personaggi della Warner Bros, Gatto Silvestro e Taz, che ha doppiato nel blockbuster Space Jam, fa anche la voce di Pippo della Disney dal 1999.

Sempre nello stesso anno vince il Nastro d’argento per il doppiaggio di Jim Carrey nella pellicola cult The Truman Show e di Kenneth Branagh in Celebrity.

Protagonista anche nella serie Guerre Stellari, dove dà la voce a Jango Fett e ai Clone trooper, e in quella dei Pirati dei Caraibi, in cui doppia Sao Feng e Salazar, interpretato dallo spagnolo Javier Bardem.

Di seguito, nel 2004 doppia ancora Javier Bardem nel film Mare dentro, e per questa interpretazione vince la prestigiosa Coppa Volpi.

Tre anni dopo, nel 2007, doppia Gerard Butler nel film 300, nel ruolo di Leonida.

Successivamente viene scelto come direttore del doppiaggio del film Shadow di Federico Zampaglione.

Vincitore di tre Targa Riccardo Cucciolla al Festival Voci nell’ombra.

Siamo nell’estate del 2008, quando si aggiudica il Leggio d’oro come migliore interprete maschile dell’anno, bissando il successo nel 2016 come voce telefilm dell’anno, grazie al doppiaggio di Kevin Spacey, nel film House of Cards (Gli intrighi del potere).

A partire dal 2018, affianca il conduttore Carlo Conti nei David di Donatello, annunciando le diverse candidature.

Sempre in quell’anno, appare nel video musicale di Faccio quello che voglio, del cantante Fabio Rovazzi.

Il celebre doppiatore Roberto Pedicini, nel 2002, ha fondato la prima accademia di doppiaggio italiana, con sedi in città quali: Milano, Roma, Padova, Napoli, Palermo, Pescara e Firenze ed è attiva anche con dei corsi online, per chi fosse interessato potrebbe dare un’occhiata sul sito web (www.accademiadoppiaggio.com).

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA