Skip to Content

Raimondo Vianello chi era, laurea, film, moglie, Sanremo, programmi

Artista italiano di grande spessore, è considerato come uno dei padri fondatori della televisione nostrana insieme ad altri mostri sacri come Corrado e Mike Bongiorno, stiamo parlando ovviamente di Raimondo Vianello.

Uomo brillante e spiritoso, dotato di una comicità elegante e mai volgare. Ha dato vita insieme alla moglie ad una delle coppie dello spettacolo più iconiche e amate di tutti i tempi.

Raimondo Vianello, Raimondo Vianello Sandra Mondaini
Raimondo Vianello

Raimondo Vianello chi è?

Il comico e attore Raimondo Vianello è stato uno dei pilastri del cinema e della televisione italiana.

Nel corso della sua lunga e gloriosa carriera, partita negli anni ’40, ha lavorato con attori e registi di primo piano.

In particolar modo, ha dato vita ad un prolifico sodalizio artistico con il collega di origini lombarde Ugo Tognazzi, noto per pellicole intramontabili come Amici miei e Il vizietto, con cui negli anni cinquanta ha lavorato in parecchi film di Raimondo Vianello.

Tra le produzioni più famose dell’attore comico, possiamo citare: Totò sceicco, del 1950 dove ha recitato insieme al mito del grande schermo Totò; Amor non ho… però… però, regia di Giorgio Bianchi nel 1951; la commedia Bellezze sulla spiaggia di Romolo Guerrieri, del 1961; e Vino, whisky e acqua salata, di genere guerra, girato nel 1963 da Mario Amendola e in cui sono presenti anche Franco Franchi, Ciccio Ingrassia e il noto attore e doppiatore Ferruccio Amendola, padre di Claudio Amendola.

Oltre alla carriera di attore, è stato anche un bravo sceneggiatore e conduttore televisivo. Proprio in questo ruolo ha preso parte a trasmissioni storiche dei palinsesti italiani, come: Zig Zag, andato in onda su Canale 5, dal 1983; Il gioco dei 9, quiz show trasmesso da Canale 5 nel biennio 1988-1990; e Studio Tappa, programma sul ciclismo trasmesso su Italia 1 nel 1994.

Oltre a questo, ha lavorato anche in emittenti radiofoniche come conduttore.

Nel nostro puntuale appuntamento, andremo ad analizzare la biografia, la vita privata e la straordinaria carriera di questo stimato professionista dello spettacolo e del cinema.

Raimondo Vianello biografia

L’attore e sceneggiatore è nato a Roma il 7 maggio del 1922. I genitori di Raimondo Vianello erano Guido Vianello e Virginia Margherita Maria dei marchesi Accorretti, per cui aveva anche origini nobili. Aveva tre fratelli.

Raimondo Vianello
Raimondo Vianello

Ha frequentato il Liceo ginnasio Torquato Tasso di Roma, e in seguito si è iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza dove si è laureato.

Molto appassionato di sport, nel Dopoguerra è stato atleta e dirigente del Centro Nazionale Sportivo Fiamma e ha giocato a calcio a buoni livelli.

Raimondo Vianello età, segno zodiacale

È scomparso a Milano, il 15 aprile del 2010 a causa di un blocco renale.

Dunque, l’età di Raimondo Vianello al momento della sua scomparsa era di 87 anni, e il suo segno zodiacale era quello del Toro. In più, l’altezza del comico era di 186 cm.

Al suo funerale erano presenti personaggi dello spettacolo e del mondo della politica come Silvio Berlusconi; Gerry Scotti; Maurizio Costanzo e Pippo Baudo, che ha ricordato il suo storico amico con affetto.

I suoi resti riposano presso il Cimitero del Verano a Roma.

Raimondo Vianello moglie

Il presentatore ha sposato il 28 maggio del 1962, la soubrette e attrice Sandra Mondaini, conosciuta nel 1958 durante una tournée teatrale.

Raimondo Vianello e Sandra Mondaini hanno dato vita da quel momento ad un sodalizio artistico durato più di cinquant’anni.

Non hanno avuto figli naturali ma hanno adottato Raimond e John Mark, bambini di origine filippina, figli dei loro domestici.

Carriera

Dopo aver fatto diversi anni di gavetta soprattutto nel teatro di rivista, ha iniziato a lavorare come caratterista in vari film degli anni cinquanta, lavorando con celebrità del periodo quali Totò e Virna Lisi.

Il primo successo televisivo arriva nel 1951, con il programma Un due tre, in coppia con Ugo Tognazzi.

Nel 1960 ha girato Le olimpiadi dei mariti con la futura moglie Sandra Mondaini e ancora Ugo Tognazzi.

Dopodiché, sempre insieme alla Mondaini, ha preso parte allo spettacolo Tante scuse, nel 1974, e l’anno seguente Di nuovo tante scuse.

Nelle due edizioni erano ospiti fissi i Ricchi e Poveri.

Poi passa a Fininvest, nel 1982, dove conduce lo show Attenti a noi su Canale 5, che vedeva la partecipazione di Al Bano e Romina Power.

Nel 1987 è protagonista nel programma Sandra e Raimondo Show.

Dal 1988 al 2007 è stato protagonista insieme alla moglie della sit-com Casa Vianello, la più longeva della televisione italiana con un totale di 338 puntate.

Sitcom Casa Vianello, Raimondo Vianello Sandra Mondaini, Raimondo Vianello
Casa Vianello

Di seguito, nel 1991 è stato al timone, fino al 1999, della trasmissione sportiva Pressing, in onda su Italia 1.

Successivamente venne scelto per presentare il Festival di Sanremo, nel 1998, insieme a Eva Herzigová e Veronica Pivetti, ottenendo ottimi risultati.

Ha fatto parte del cast del programma calcistico Pressing Champions League, per sei anni, dal 2000 al 2006, con al timone il giornalista Massimo De Luca.

Poi, nel 2004, ha preso parte alla trasmissione televisiva, Sandra e Raimondo Supershow, che è stata trasmessa da Mediaset.

Infine, ha girato insieme alla moglie, nel 2008, il film Crociera Vianello.

Protagonista di parecchie pubblicità, Raimondo Vianello è stato testimonial, tra gli altri, del Detersivo Olà, del Dentifricio Chlorodont, di vari prodotti della Henkel, e insieme a Sandra Mondaini, di Standa, Telepiù e Fini.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA