Skip to Content

Jasmine Trinca chi è l’attrice di La Storia che ha vinto molti premi senza aver frequentato una scuola di recitazione

Jasmine Trinca, attrice di La Storia

Jasmine Trinca

Jasmine Trinca è la personificazione lampante che certe persone nascono per diventare attori e attrici, poiché quando l’arte drammatica la si ha nelle vene e si nasce con delle innate capacità recitative, si può fare a meno dei corsi di recitazione e raggiungere, grazie al proprio talento, la fama.

Se siete curiosi di scoprire il percorso che ha portato questa valente interprete sotto le luci della ribalta, allora non dovete fare altro che continuare a leggere questo nostro interessante approfondimento.

Jasmine Trinca chi è?

A vederla recitare sul grande schermo, uno potrebbe facilmente dire che è molto brava a interpretare i ruoli che le vengono assegnati perché si è formata presso una delle migliori scuole di recitazione a Roma, la città dov’è nata e cresciuta.

Ma al contrario, non ha mai frequentato una scuola di recitazione.

E quindi ci si chiede ovviamente come abbia fatto per aver ricevuto nel corso della sua carriera diversi riconoscimenti e candidature che hanno premiato le sue doti interpretative e che l’hanno consacrata in ambito cinematografico come lo testimoniano appunto due David di Donatello (2018 e 2020); cinque Nastri d’argento (tra il 2001 e il 2020); tre Globi d’oro (2001, 2013 e 2019) e due Ciak d’oro.

La risposta è semplice: è nata con un destino segnato dal suo talento innato, ovvero diventare una valida attrice capace di trasmettere le emozioni dei personaggi che incarna in ogni film di Jasmine Trinca, in modo naturale e genuino.

Jasmine Trinca biografia

Nasce a Roma di venerdì, il 24 aprile del 1981.

Sappiamo che Jasmine Trinca genitori sono scomparsi entrambi, il padre quando lei era ancora una bambina, al punto che i ricordi del suo babbo sono praticamente sbiaditi come se fosse un fantasma presente nella sua mente, mentre la madre è venuta a mancare nel 2021.

Naturalmente la perdita di mamma e papà l’ha segnata profondamente, però ha dovuto trovare la forza per andare avanti.

La sua famiglia era di estrazione sociale modesta, i suoi erano due pescivendoli del Quartiere di Testaccio.

Nel 2000, a 19 anni, consegue il diploma di maturità con pieni voti al Liceo Classico Ginnasio Statale Virgilio di Roma.

Fortuna vuole che proprio mentre frequentava le Superiori, si è presentato il regista Nanni Moretti alla ricerca di un volto giovane e genuino per interpretare un personaggio del suo film La Stanza del figlio, uscito nelle sale cinematografiche nel 2001.

Jasmine è stata scelta da 2500 ragazze che si sono presentate ai provini e nonostante non avesse alle spalle nessuna esperienza, si è dimostrata una pietra preziosa sul grande schermo, grazie al ruolo di Irene nel film di debutto che le ha regalato due candidature ai David di Donatello e ai Nastri d’argento come migliore attrice non protagonista, venendo premiata con 1 Globo d’oro come migliore attrice esordiente, 1 Ciak d’oro e il Premio Guglielmo Biraghi nel 2001 a soli 20 anni.

Una volta completati gli studi liceali, alla passione per la recitazione affianca la formazione universitaria alla Sapienza, dove si è iscritta alla Facoltà di Archeologia, che poi abbandona per dedicarsi a pieno alle arti sceniche, una scelta che non poteva che essere quella giusta, visto che è nata per diventare una celebrità che ha preso parte a progetti cinematografici di successo.

Jasmine Trinca età, segno zodiacale

L’età di Jasmine Trinca è quindi di 42 anni compiuti e il segno zodiacale dell’attrice capitolina è quello del Toro.

Jasmine Trinca, attrice di La Storia

Jasmine Trinca

La sua altezza e il suo peso corporeo sono rispettivamente 172 cm e circa 63 chili.

Jasmine Trinca ex marito

L’attrice romana incontra l’amore ai tempi dell’Università quando frequenta la Facoltà di Lettere e Filosofia, nel desiderio di diventare Archeologa.

Antonio Piarulli è il suo fidanzato storico con cui nel 2009 mette al mondo una figlia di Jasmine Trinca, Elsa, che oggi ha 15 anni.

La coppia ha deciso di chiamare così la bambina per omaggiare la scrittrice Elsa Morante.

Jasmine Trinca e Antonio Piarulli non sono mai convolati a nozze, anzi, in un’intervista TV rilasciata a Verissimo di Silvia Toffanin nel 2021, la Trinca ha raccontato di essersi trasferita, portando con sé la piccola Elsa, a casa di sua madre quando si era separata da Antonio ed è rimasta a viverci fino alla dipartita della madre, ad inizio del 2021, per poi spostarsi al Quartiere Testaccio di Roma.

Tuttavia non ha voluto rivelare i motivi della separazione da Piarulli in quanto è una donna che tiene molto alla sua privacy.

Carriera

La sua carriera di attrice inizia per caso nel 2000 quando viene scelta da Nanni Moretti in un provino scolastico svoltosi al Liceo Virgilio di Roma per interpretare Irene in La Stanza del Figlio, pellicola che si è rivelata essere un grande successo avendo vinto la Palma d’Oro in occasione del 54esimo Festival di Cannes e che ha regalato varie candidature e premi all’attrice esordiente.

Jasmine Trinca, attrice di La Storia

Jasmine Trinca

La collaborazione con Moretti, con cui negli anni stringerà una bellissima amicizia, prosegue nel 2006 con Il Caimano (che vede nel cast Paolo Sorrentino, Paolo Virzì e Matteo Garrone), dopo aver interpretato altri film come, La Meglio Gioventù di Marco Tullio Giordana nel 2003; l’episodio Innamoramento della pellicola Manuale d’amore diretta da Giovanni Veronesi, recitando al fianco di attori del calibro di Carlo Verdone, Silvio Muccino, Luciana Littizzetto e Margherita Buy e Romanzo Criminale con Kim Rossi Stuart e Riccardo Scamarcio per la regia di Michele Placido, entrambi del 2005.

Partecipa ad una produzione internazionale che ha come protagonista Sean Penn nei panni di Jim Terrier, in The Gunman del 2015.

L’anno successivo la vediamo recitare una piccola parte in La Pazza Gioia di Paolo Virzì, con protagoniste Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi.

Nel 2019 presta il volto per La Dea Fortuna di Ferzan Özpetek, calandosi nei panni di AnnaMaria Muscarà, un’interpretazione questa che le regala un David di Donatello, mentre il premio per la Miglior canzone originale viene assegnato al cantante Diodato, che scrive e interpreta il testo.

Si è cimentata anche come regista di due produzioni, un cortometraggio del 2020 intitolato Being My Mom e il film drammatico Marcel! Del 2022.

Dal 2024 veste i panni di Ida Ramundo nella fiction RAI La Storia, ispirata all’omonimo romanzo della scrittrice Elsa Morante, per la regia di Francesca Archibugi.

Instagram

Non è presente nessuna pagina ufficiale di Jasmine Trinca Instagram.

La sua decisione di restare lontana dai social non è altro che il desiderio di privacy da parte dell’attrice Jasmine Trinca.

Gossip Chi, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA